Richieste e moduli

Scarica il modulo per effettuare la richiesta di rimborso per fatturazione o conteggio errato.

Visualizza

Nel caso in cui non sia l'intestatario del contratto di fornitura ad avanzare richieste commerciali di qualsiasi tipo, è necessario che la persona delegata presenti il modulo di delega firmato, la copia di un suo documento di riconoscimento e la copia del documento di riconoscimento dell'intestatario dell'utenza.

Visualizza

Per richiedere la disdetta del tuo contratto di fornitura idrica tieni a portata di mano:
- i dati della fornitura idrica;
- una fotocopia del documento di riconoscimento e del codice fiscale;
- l'indirizzo a cui vuoi che Acea Ato 5 spedisca la bolletta di conto finale.
(In caso di decesso dell’intestatario occorre anche il certificato di morte o dichiarazione sostitutiva). Contattaci al numero verde commerciale 800639251 oppure inviaci la richiesta scegliendo uno dei canali di contatto elencati di seguito:
- email: commerciale@aceaato5.it;
- pec: commerciale.ato5@pec.aceaspa.it;
- posta ordinaria: indirizzata a Acea Ato 5, Viale Roma, snc, 03100, Frosinone

Visualizza
Avvisi

Avvisi

Acea Ato 5 comunica l’avvio della procedura di restituzione della quota di tariffa non dovuta riferita al servizio di depurazione per il periodo compreso tra il 16 ottobre 2003 e il 15 ottobre 2008 ai sensi della Determinazione del 19 Dicembre 2014 del Commissario ad ACTA nominato con Sentenza del TAR Lazio sezione di Latina del 31 ottobre 2012 n. 882.

Verifica se hai diritto al rimborso depurazione in base alla sentenza della Corte Costituzionale 335/2008.
Scarica il file pdf cliccando qui e cerca il tuo codice utente, troverai il tuo codice solo se appartieni alle utenze da rimborsare.

Per sapere come ricercare velocemente il tuo codice scarica la guida.
Clicca qui

Se appartieni a queste utenze munisciti di una copia del documento di riconoscimento in corso di validità e scarica i seguenti moduli:
- Allegato 1: Modello istanza per la restituzione della quota di tariffa di depurazione non dovuta - Clicca qui
- Allegato 2: Prospetto riassuntivo dei consumi fatturati - Clicca qui

L’istanza può essere presentata entro 5 anni a partire dal 23/03/2015, tramite posta elettronica all’indirizzo rimborso.335@aceaato5.it o presso gli sportelli commerciali (Frosinone, Cassino, Sora, Fiuggi).
In caso di rigetto motivato (mancata presentazione secondo i canali resi disponibili ovvero per compilazione non conforme o non completa dei moduli di richiesta), l’istanza può essere reiterata una sola volta.
In caso di decesso dell’intestatario dell’utenza gli eredi aventi diritto al rimborso devono presentare dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.
In tal caso, ove l’utenza sia intestata al soggetto deceduto, la restituzione degli importi dovuti è subordinata alla modifica contrattuale per subentro mortis causa. Nella circostanza specifica il termine dei 5 anni decorre dalla data di accettazione della modifica contrattuale.
Le utenze aventi diritto al rimborso che ritenessero sottostimati i consumi alla base del calcolo degli importi da restituire, possono allegare all’istanza l’allegato 2 scaricabile da questa pagina o reperibile presso gli sportelli commerciali dislocati sul territorio sul quale riportare gli estremi dei documenti contabili di fatturazione ed i relativi consumi addebitati nel periodo 16/10/2003 – 15/10/2008.

Modalità di erogazione del rimborso
- Utenze cessate: il credito sarà liquidato tramite l’emissione di un assegno circolare o Bonifico sul codice IBAN comunicato dal richiedente sull’apposito modulo.
- Utenze attive: il credito maturato sarà utilizzato a compensazione degli importi da pagare per le fatture emesse successivamente al trentesimo giorno dal ricevimento dell’istanza e fino a concorrenza dell’importo spettante.