Procedura Operazioni Parti Correlate

Procedura per le Operazioni con Parti Correlate

La Procedura Parti Correlate, adottata ai sensi dell' articolo 4 del Regolamento CONSOB n. 17221 del 12 marzo 2010 e ss.mm.ii. con decorrenza 1° gennaio 2011, disciplina le operazioni svolte da Acea SpA ovvero da società da questa controllate, direttamente e/o indirettamente, con Parti Correlate di Acea medesima.

Il Consiglio di Amministrazione della Società, nella riunione del 18 dicembre 2013, nell’ambito della prevista revisione della vigente Procedura per le Operazioni con Parti Correlate, ha deliberato, previo parere favorevole del Comitato per le Operazioni con Parti Correlate, del Collegio Sindacale e del Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari:

  • alcune modifiche al testo della Procedura OPC, efficaci dal 1° gennaio 2014;
  • in particolare, è stata estesa l'applicazione della Procedura, ai sensi dell'articolo 4, comma 2, del Regolamento CONSOB, alle persone fisiche o giuridiche che, in proprio o attraverso società controllate, direttamente o indirettamente, anche attraverso fiduciari o interposte persone, detengono almeno il 5 (cinque) per cento del capitale sociale di Acea (le cosiddette "Ulteriori Parti Correlate" di cui al nuovo paragrafo 1.3), in luogo della previgente disposizione che faceva riferimento ai soggetti tenuti a rendere le dichiarazioni ai sensi dell'articolo 120 del TUF (ovverosia le comunicazioni obbligatorie alla CONSOB e alla Società circa il possesso di partecipazioni "rilevanti").