16 ottobre 1943. La razzia

  • Dove La Casina dei Vallati
  • Quando 16 OTT 2016 - 15 GEN 2017

16 ottobre 1943. La razzia: una mostra presso la Casina dei Vallati

16 ottobre 1943: una data impressa nella memoria, uno degli avvenimenti più drammatici della storia della città di Roma, dell’Italia e del mondo intero. Questa data, nella quale più di mille ebrei residenti a Roma subirono il rastrellamento da parte di unità tedesche, viene ricordata con una mostra  che riporta proprio questa data: “16 ottobre 1943. La razzia”. Sarà inaugurata ufficialmente il 16 ottobre presso la Casina dei Vallati, sede della Fondazione del Museo della Shoah. Acea sostiene l’iniziativa con il suo contributo all’esposizione curata da Marcello Pezzetti e realizzata con il patrocinio del Consiglio dei Ministri, della Regione Lazio, di Roma Capitale, dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e della Comunità Ebraica di Roma e con l’organizzazione generale di C.O.R. Creare Organizzare Realizzare.

La mostra, che fa da apripista ad altre due esposizioni dedicate al tema della memoria, resterà aperta fino al 15 gennaio 2017. Il pubblico, tramite documenti inediti, avrà la possibilità di vivere e avere percezione reale della retata di quel giorno, “il sabato nero” del ghetto di Roma, ma anche di sapere di più sulle vittime: in occasione della mostra sono stati ricostruiti anche alcuni percorsi biografici. Un’altra particolarità è lo spazio dedicato alle reazioni che ebbe il mondo esterno nei confronti dell’episodio, da quella del Vaticano all’opinione pubblica del paese. Un altro elemento da sottolineare del percorso espositivo è l’ampia sezione riservata alla topografia del rastrellamento, raffigurata attraverso l’impiego di mappe per una vera e propria “topografia del terrore”.

16 ottobre 1943. La razzia
Con il contributo di Acea
Casina dei Vallati, via del Portico d’Ottavia 29
Ingresso gratuito
Orari: dalla domenica al giovedì dalle 10.00 – 17.00, venerdì dalle 10.00 alle 13.00 (escluse le festività ebraiche)
Per info www.museodellashoah.it