Acea per la scuola

  • Dove Roma, Centro Conferenze La Fornace
  • Quando 6 APR - 11 MAG 2016

L’ambiente che voglio da grande: circa 2.500 studenti a lezione di acqua ed energia

Come spiegare ai bambini il ruolo e l'importanza dell'acqua e dell'energia? Ci ha pensato Acea, trasformando delle semplici lezioni in giornate di studio, con quiz, esperimenti e visite guidate. “Come fate a rendere buona l'acqua del rubinetto?”. Questa è una delle tante domande poste dai ragazzini durante L'ambiente che voglio da grande, iniziativa che quest'anno ha registrato numeri altissimi: circa 2.500 alunni, 33 istituti scolastici, 37 plessi, 113 classi e 233 insegnanti. Acqua ed Energia sono stati i temi centrali del progetto ideato e realizzato da Acea in collaborazione con il Comune di Roma pensato per i bambini e i ragazzi delle scuole primarie (2° ciclo) e secondarie di 1° grado.

Oltre 600 gli alunni chehanno inviato una composizione fotografica, sei le scuole selezionate

C'è chi si è dedicato allo studio di Villa Sciarra e alle dodici fontane presenti nel parco situato alle pendici del Gianicolo e chi ha rielaborato il Gioco dell'Oca. Ma tutti gli oltre 600 alunni che hanno inviato la composizione fotografica legata all'iniziativa si sono concentrati sull' “ambiente che vogliono da grandi”. Gli  studenti seguendo i due temi dell'Acqua e dell'Energia hanno così espresso, attraverso fotografie, disegni e testi, ciò che hanno appreso durante le ore di formazione alla Fornace.  I composit inviati sono stati 31 e una commissione interna, composta da Pier Francesco Pugliese di Acea Ato 2, Gestione Operativa, Gabriele Marini di Acea Energia, Personale e Organizzazione, Mimmo Bellisario e Leopoldina Armanni di Acea, Progetti Speciali di Comunicazione e Rapporti con il Territorio, ha valutato i migliori, in base ai seguenti criteri di valutazione: composizione generale, creatività e originalità, capacità di comunicare (slogan) e attinenza al percorso scelto.

Sei i progetti selezionati tra i più meritevoli, tra cui anche quello dell'Istituto Statale d'Istruzione Specializzata per Sordi Severino Fabriani. Ad aggiudicarsi un buono di 1.000 euro, da utilizzare per interventi di ristrutturazione/adeguamento della struttura scolastica, sono state le seguenti scuole: