Girls in Motion

  • Dove Milano
  • Quando 25 APR 2017

Girls in Motion, il talento femminile in viaggio 

Ancora oggi esiste una disparità di genere nel mondo del lavoro e le recenti statistiche dimostrano che il fenomeno accomuna l’Italia al resto del mondo. La disparità riguarda principalmente l’accesso delle donne alle professioni tecnico-scientifiche. Molte le cause, tra cui gli stereotipi e i pregiudizi su educazione e istruzione che di fatto limitano le scelte delle studentesse “poco portate” per le materie tecnico- scientifiche.

La Campagna Women in Motion è nata proprio per sostenere la presenza delle donne nelle aree tecniche delle aziende, per abbattere i preconcetti legati alla presenza femminile in ruoli considerati storicamente maschili e per far sì che sempre più donne scelgano scuole e università a indirizzo tecnico-scientifico. Il talento femminile esiste in ogni settore e l’iniziativa ha il compito di valorizzarlo.

In particolare Girls in Motion, è un’iniziativa nata in questo contesto per supportare e motivare le studentesse a intraprendere percorsi di studi alternativi rispetto a quelli più scontati, frutto della collaborazione fra Gruppo FS Italiane, Acea, Aidda, Amarelli, Ania, Fondazione Marisa Bellisario, Enel, Eni, Poste Italiane, Rete Ferroviaria Italiana e Terna. Lo scorso 14 marzo è stato presentato nella sede della Fondazione Marisa Bellisario dalle Presidenti di importanti aziende e gruppi industriali italiani, tutte aziende che dallo scorso anno fanno parte di un network costituito per condividere esperienze, progetti e iniziative comuni. Il percorso è stato possibile anche grazie ai mentori delle aziende, donne che lavorano nelle aree tecniche e che incontrano le studentesse per consigliarle sul percorso di studi e il futuro lavorativo.

Le prime tappe del viaggio
Il viaggio delle 20 ragazze selezionate in tutta Italia fra circa 1.500 studentesse delle scuole superiori,  è servito per raccontare le loro esperienze con testi, immagini e video sulla pagina facebook di Wim - Women in Motion e sul sito web wim.win. L’obiettivo è stato quello di incentivare, con l’interesse e l’entusiasmo mostrati durante le tappe le coetanee e le donne in generale a intraprendere un percorso di studi o una carriera professionale nei settori tecnici.
Le studentesse, partite da Milano il 25 aprile a bordo di un Frecciarossa 1000, hanno visitato alcuni degli impianti operativi simbolo dell’eccellenza italiana per raccontare, con gli occhi di giovani ragazze, il lavoro tecnico e specialistico al femminile. Durante il viaggio  si sono confrontate con realtà operative e tecnologiche all’avanguardia.

La tappa in Acea
In aprile le Girls in Motion hanno fatto tappa in Acea per visitare le  Sale Dispatcher idrica e elettrica. La visita ha suscitato grande interesse nelle ragazze che hanno voluto approfondire gli aspetti  legati al ciclo dell’acqua e alla filiera dell’energia nonché all'utilizzo di nuovi servizi e tecnologie per l'uso responsabile e sostenibile delle risorse naturali.