La conferenza stampa Acea per Roma

Parte il bando Acea per Roma, campagna di ascolto per i cittadini 450mila euro per realizzare progetti di piccola qualità urbana nei municipi Roma, venerdì 20 febbraio 2015 – La Presidente di Acea Catia Tomasetti, insieme al Sindaco Ignazio Marino, ha presentato oggi in Campidoglio il bando Acea per Roma, una vera e propria campagna di ascolto rivolta a tutta la cittadinanza romana. Da oggi, fino al prossimo 30 aprile, ogni cittadino maggiorenne residente a Roma potrà inviare, tramite il portale di Acea (www.acea.it) idee, proposte e progetti di “piccola qualità urbana” che possano favorire iniziative di tipo sociale, formativo, culturale e di inclusione per gli abitanti residenti nelle varie municipalità. Tutte le proposte saranno pubblicate online alla scadenza del bando e verranno giudicate da un’apposita Commissione interna ad Acea. I progetti dovranno riguardare, singolarmente o entrambi, i seguenti ambiti: servizi alla persona e/o alla propria comunità, (es. iniziative formative, culturali, di inclusione sociale); piccoli interventi di riqualificazione di spazi pubblici ove si svolgano attività sociali (es. biblioteche, teatri, centri culturali, attrezzature sportive, ludoteche, centri anziani, attrezzature per aree verdi con esclusione della manutenzione delle stesse). L’importo complessivo messo a disposizione da Acea per l’intera campagna è di 450.000 euro, da ripartire per un massimo di 30.000 euro per ogni territorio municipale. Questo significa che potranno essere selezionati anche più progetti all’interno dello stesso municipio, purché l’importo totale rientri nel tetto stabilito. Nel caso invece che da un municipio non pervengano proposte ritenute meritevoli o in linea con il bando, Acea si riserva di destinare le risorse a disposizione verso altri territori cittadini.

La valutazione dei progetti sarà prevalentemente basata sui seguenti princìpi: pertinenza con le finalità e gli ambiti d’intervento; contesto urbano e sociale nel quale si realizzerà l’intervento; sostenibilità economica della gestione post-realizzativa; ampiezza dei beneficiari e dei cittadini potenzialmente raggiunti; fattibilità in termini di autorizzazioni, cantierabilità, permessi, etc.; sostenibilità economica della realizzazione; progetti similari già realizzati. Le proposte vincitrici, una volta selezionate dalla Commissione, saranno realizzate da Acea, ovviamente in stretto raccordo con i proponenti. Le fasi di attuazione saranno descritte e rappresentate sul portale dell’azienda, che assumerà il ruolo di Official Sponsor dell’iniziativa. “Ringrazio la Presidente Catia Tomasetti e Acea SpA per questo importante progetto, che mette a disposizione della città una somma significativa, 450.000 euro. Un dono alla nostra città, ma anche un esempio di come, nell’ottica di un rapporto virtuoso, sia possibile e auspicabile creare sinergie tra istituzioni, aziende e cittadini. Un progetto che conferma ciò che questa amministrazione ha sempre dichiarato: perché la città funzioni davvero, ognuno può e deve fare la sua parte, nell’interesse comune” ha sottolineato il Sindaco di Roma Ignazio Marino. “Con questo bando – ha dichiarato la Presidente di Acea Catia Tomasetti – intendiamo dare  un segnale importante di vicinanza alla città di Roma. Da oltre un secolo Acea – ha proseguito – è parte integrante della storia e della vita della Capitale. Per questo vogliamo fare la nostra parte per realizzare degli interventi di  qualità urbana, suggeriti dai romani per i romani. Nessuno meglio dei cittadini può sapere cosa sia necessario fare per migliorare la vita del proprio quartiere. Ci auguriamo una massiccia partecipazione al bando e ringrazio il Sindaco per aver appoggiato la nostra iniziativa e i Presidenti dei Municipi per la loro fattiva collaborazione” ha concluso Tomasetti.