Casa dolce casa: le tendenze dell’interior design 2020

Che la nostra sia una casa ecosostenibile o una casa hi-tech, l’importante è che abbia il profumo di casa. Quei metri quadrati sono il contenitore di noi stessi. Tra ecosostenibile e hi-tech quello che cambia è la scelta dell’arredamento, degli accessori, dei materiali e dell’idea di progettazione che sta alla base. Quello che non cambia è l’emozione, il carattere e i ricordi che si vogliono imprimere. Con le tendenze dell’interior design non vogliamo raccontare solo che il 2020 si presenterà con il trionfo di natura e sensazioni vivaci o che i nuovi trend saranno l’utilizzo del metallo, del colore nero e la sensazione di comfort a 360 gradi1, vogliamo parlare della digitalizzazione della casa, dell’ecodesign, dell’arredamento e delle tendenze più cool del momento: elementi che fanno parte di un unico modo di pensare e vivere.

Natura e tecnologia fanno salotto

Così come nella moda e nel food anche nel design il riuso creativo e l’utilizzo di materiali biodegradabili sono diventati una tendenza fino al punto che anche l’abitare è diventato sostenibile. Secondo questa tendenza dunque le materie utilizzate rispettano l’ambiente, le soluzioni pensate sono eco-friendly e la natura è la musa ispiratrice. Per parlare di “design sostenibile” non dobbiamo però guardare soltanto al prodotto finale ma dobbiamo osservare il processo di produzione. È il principio del Cradle to Cradle di cui parla il libro manifesto “Cradle to Cradle: Remaking the way we make things” di Michael Braungart e William McDonough:

progettare secondo i principi Cradle to Cradle significa introdurre cicli di vita di prodotti tendenzialmente senza rifiuti perché ispirati ai sistemi naturali, prodotti che possano essere riciclati all’infinito o che possano tornare in natura perché biodegradabili al cento per cento2

Il Cradle to Cradle non è soltanto un principio bensì un modello di certificazione, i prodotti sono valutati per le prestazioni ambientali e sociali a seconda di cinque categorie di sostenibilità:

  1. salute dei materiali
  2. riutilizzo dei materiali
  3. gestione delle energie rinnovabili e del carbonio
  4. gestione delle risorse idriche
  5. equità sociale

A ciascun prodotto viene assegnato un livello di rendimento per ogni categoria3.

Ma ecosostenibilità oggi va a braccetto con tecnologia, diventando così un binomio indissolubile. Il benessere è l’obiettivo. Il comfort, lo strumento.

Casa dolce casa: le tendenze dell’interior design 2020

E a proposito di abitare sostenibile, la casa diventa anche spostabile

Pieghiamo facilmente una maglietta, un foglio di carta, un telo ma abbiamo mai pensato di piegare una casa? Sembra utopico o meglio, fantasioso eppure non lo è. L’architetto italiano Renato Vidal ha progettato M.A.D.I il Modulo Abitativo Dispiegabile, ovvero la casa pieghevole. Una dimora modulare, resistente, dotata di tutti i comfort. Una casa di 27 metri quadrati da portare in giro, dotata di cucina, toilette e altri comfort, energeticamente autonoma grazie a pannelli solari e illuminazione a LED e facilmente rimovibile.

Il calore del legno, la tecnologia e la salubrità degli ambienti sono alcune caratteristiche essenziali del comfort abitativo - si legge nella brochure -. Si tratta di una struttura a zero impatto ambientale, a passo con i tempi e ideale per una generazione in costante movimento e mutamento4.

Vivere in una casa tecnologica oltre che sostenibile quindi è possibile

Usiamo la tecnologia per svolgere vari compiti nella nostra vita quotidiana e se vogliamo ridurne il profondo significato all'osso, possiamo riassumere la definizione di tecnologia come prodotti e processi utilizzati per semplificare la nostra vita quotidiana. Usiamo la tecnologia per estendere le nostre capacità in qualunque ambito, rendendo le persone la parte centrale di qualsiasi sistema tecnologico. La tecnologia è conoscenza umana che coinvolge strumenti, materiali e sistemi. Negli ultimi anni anche l'evoluzione verso Internet of Services (l'internet dei servizi) e l'Internet of Transformation (che sarà l'Internet of Things, l'internet delle cose, alla fin fine) hanno iniziato a giocare un ruolo cruciale nella digital transformation 5.

Benvenuto Internet of Things (IoT) e con “lui” algoritmi, interfacce touch, attivazioni vocali e sensori di ogni tipo. Gli elettrodomestici di tutti i giorni, dal frigorifero, al riscaldamento fino alla macchina del caffè, assomigliano sempre più a “robot”, sono continuamente connessi con noi tramite uno smartphone, adattandosi perfettamente alle nostre necessità. È questo che ci aiuta a semplificare la giornata. Stiamo parlando di domotica. Elettrodomestici e oggetti non svolgono più un’unica funzione. Nel caso di un frigorifero, contenere provviste è la funzione base, mostrarci cosa manca al suo interno tramite una telecamera integrata connessa con un’app, è la funzione che rende quel frigorifero parte dell’IoT. Nascono così le smart home, le case intelligenti, le case hi-tech. Il mondo là fuori cambia e noi con lui.

Le tendenze dell’interior design: dare nuova vita agli oggetti

L’Internet of Things ha davvero cambiato tutto, soprattutto il nostro stile di vita. Ora nelle case, negli uffici, negli spazi di coworking, tra credenze, tavoli e sedie classiche, vivono anche i “talking crafts”, gli "oggetti parlanti" che uniscono design e tecnologia. Specchi che rispondono alle nostre domande, lampade che sono in grado di abbassare autonomamente le luci quando è ora di andare a dormire, piatti che calcolano il peso degli alimenti. Ma non solo. Anche tavoli fotovoltaici che convertono l’energia dei raggi del sole o di qualsiasi altra fonte luminosa in energia elettrica, per ricaricare dispositivi elettronici come telefoni cellulari, tablet e computer portatili6.

L’energia solare viene trasformata in elettricità, si riducono i consumi energetici e le famiglie risparmiano. Anche nell’architettura, o meglio bioarchitettura e nell’urbanistica troviamo esempi simili, come l’utilizzo delle piastrelle smart, capaci di produrre energia elettrica pulita e totalmente riciclabile semplicemente sfruttando l’energia cinetica prodotta dai pedoni camminando.

È sufficiente la semplice pressione esercitata dai piedi su un pavimento dotato di piastrelle smart, che consentono alla superficie di abbassarsi di pochi millimetri per poi ritornare al proprio posto e l'energia cinetica prodotta viene trasformata in energia elettrica eventualmente accumulata in batterie per il suo utilizzo in un secondo momento7.

Non solo nuova vita agli oggetti ma anche nuova vita ai giardini

All’interno del capitolo “architettura ecostenibile” o “bioarchitettura” una nota da aggiungere è quella del garden design, considerato parte dell’interior design perché utilizza soluzioni versatili di verde da interni. I giardini pensili ad esempio, giardini che sfruttano le terrazze sopraelevate delle case.  


I giardini pensili sono innovativi, creativi e assolvono a numerosi compiti di tutela ambientale e benessere individuale. Da Nabucodonosor a Boeri “nulla si crea, tutto si trasforma”, dalla Babilonia al Bosco Verticale di Milano, il Giardino Pensile ha una lunga storia. È Francesco Massari che sul sito di Anter Italia, l’Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili, ne riporta un articolo di approfondimento:

ricordiamoci che i tetti verdi e i giardini pensili riescono ad assolvere numerosi compiti quali: effetti sul microclima, fissaggio delle polveri sottili negli apparati fogliar, aumento del grado di biodiversità, ovvero della diversità di specie vegetali e animali, influenza positiva sull’ inquinamento acustico, regimazione delle acque meteoriche, isolamento termico, oasi per la fauna ed infine offrono un vantaggio psicologico che l’uomo trae dalle coperture a verde e dal senso di armonia e delicatezza infuso dalla natura8.

 

Casa dolce casa: le tendenze dell’interior design 2020

E anche Acea Energia nei suoi nuovi shop festeggia un matrimonio

Tra digitale e tradizionale, in via dei Traghetti 133/135 a Ostia e in via Via Carlo Zucchi 11 a Roma sono nati i primi punti vendita di Acea Energia. Lo spazio realizzato in questi shop rappresenta un luogo dinamico, esperienziale, di condivisione e di conoscenza. Uno spazio nel quale confrontarsi con consulenti e altri clienti sulle offerte di Acea Energia ma anche nel quale accomodarsi a una postazione internet e gestire in autonomia le proprie utenze. Un negozio accogliente, colorato, green e totalmente smart. Un misto tra minimalismo e forme psichedeliche che si combinano bene alla digital transformation dei nostri tempi. Questo è Acea Energia Shop, il posto nel quale “l'energia è a portata di casa”.

 

NOTE

1 Le nuove tendenze dell’interior design per il 2020
https://www.pianetadesign.it/curiosita/le-nuove-tendenze-dellinterior-design-per-il-2020.php

2 Design sostenibile. Oggetti e comportamenti per rivoluzionare il prodotto
https://www.lifegate.it/persone/stile-di-vita/principi-oggetti-prodotti-design-sostenibile

3 What is Cradle to Cradle Certified™?
https://www.c2ccertified.org/get-certified/product-certification

4 Si monta ed è sostenibile: ecco M.A.DI, la casa pieghevole dell'architetto italiano Renato Vidal
https://www.corriere.it/video-articoli/2017/11/24/si-monta-ed-sostenibile-ecco-madi-casa-pieghevole-architetto-italiano-renato-vidal/260be8be-d112-11e7-a924-c9d9ad888b7b.shtml?refresh_ce-cp

5 Digital transformation: cos'è la trasformazione digitale
https://www.digital-leaders.it/blog/la-digital-transformation

6 Tavolino fotovoltaico: quando design ed energia solare si incontrano
http://www.fotovoltaicosulweb.it/guida/tavolino-fotovoltaico.html

7 Piastrelle smart che producono energia… camminandoci sopra
https://www.ingenio-web.it/6468-piastrelle-smart-che-producono-energia-camminandoci-sopra

8 Storia di un evergreen: il giardino pensile. Da Nabucodonosor a Boeri: nulla si crea, tutto si trasforma!
https://anteritalia.org/storia-un-evergreen-giardino-pensile/

chiudi
Entra in MyAcea

Gestisci in totale autonomia il tuo contratto dall’area clienti

Attiva
la Bolletta Web

Paga
una fattura

Comunica
l'autolettura

Sottoscrivi
un nuovo contratto

 

Non sei registrato a MyAcea?

Crea adesso il tuo account.
Ci vorranno solo pochi minuti.

Registrati