Serra in casa per avere prodotti a KM 0

Realizzare una serra in casa è un modo intelligente ed ecologico per avere in casa prodotti a km 0 tutto l’anno. Ma come costruire una serra in casa? Basta seguire alcuni piccoli accorgimenti e raccogliere i frutti del proprio lavoro sarà una grande soddisfazione. Vediamo come costruire una serra in casa, contribuendo così a risparmiare energia e a tagliare i costi delle bollette.

Come funziona una serra?

Qual è il funzionamento della serra e perché è utile averne una? Una serra ricrea lo spazio ideale per una coltivazione anche in condizioni ambientali esterne non idonee. Grazie alla serra possiamo coltivare ortaggi,frutta e piante come le orchidee, anche se il tempo non è dalla nostra parte (se piove, grandina o fa troppo freddo).

È un sistema chiuso e protetto in cui l’ambiente caldo, umido e privo di vento aiuta le piante a svilupparsi con maggiore facilità. Inoltre, la serra trattiene la luce del sole e il suo calore, creando un mini ecosistema ideale per la crescita delle piante specialmente fuori stagione e in condizioni avverse. Il famoso “effetto serra” è anche questo: riscalda l’interno della serra e aiuta il processo di fotosintesi clorofilliana delle piante. Per una crescita più facile e vigorosa.

Ma non è tutto: esistono anche serre che funzionano “al contrario” e invece di trattenere il calore sono refrigerate. Sono cioè ambienti artificiali costruiti per aiutare la crescita di piante che vivono solitamente in paesi con clima più rigido del nostro. Il vantaggio della serra è proprio questo: creare un ambiente artificiale ideale su misura delle piante.

Serra in casa per vivere green

Come fare una serra in casa?

Creare una serra fai da te in casa può essere un ottimo modo per sfruttare lo spazio in balcone, sul terrazzo o perfino in cucina.

Iniziare a usare una serra in casa significa ridurre i consumi, ottimizzando il risparmio energetico grazie a prodotti a km 0. Il tema del risparmio energetico è  infatti il motivo principale per cui molte persone hanno iniziato a costruirsi una serra in casa.

In commercio esistono diverse tipologie di serra, di tutte le dimensioni. La prima cosa da valutare quando si vuole creare una serra per piante in casa, infatti, è proprio lo spazio. Una serra può essere ingombrante ed è bene valutare attentamente il luogo deputato a ospitarla. Per chi ha poco spazio, una mini serra in casa è la soluzione ideale per coltivare piccole piante.

Quello che non può mancare, in ogni caso, è la luce: una grande finestra, magari esposta a sud, o un punto luminoso della casa o del terrazzo sono i luoghi ideali dove posizionare la nostra serra: in questo modo non ci sarà bisogno di adottare lampade riscaldanti e sarà possibile risparmiare elettricità.

Serra fai da te in casa: come costruirla con facilità

C’è poi chi non vuole comprare una serra, magari perché ha bisogno di realizzarla con misure specifiche o perché vuole cimentarsi in autonomia nella sua creazione. Fare una serra fai da te in casa è possibile. . La versione più piccola di serra, perfetta per coinvolgere anche i bambini, si può realizzare con oggetti di recupero, come bottiglie di plastica o fustini trasparenti di detersivo, ovviamente lavati con cura.

Mini serra fatta in casa con bottiglie o fustini

Come costruire una mini serra in casa? Perfetta per chi ha pochissimo spazio, perché basta il davanzale di una finestra bene illuminata. L’ambiente che viene ricreato è ottimo per far germogliare delle piccole piante, magari da piantare in vaso o da alloggiare in terra quando avranno colmato il volume della serra stessa. È un ottimo esperimento anche per i bambini, che vedranno crescere una piantina e potranno occuparsi della sua cura in tutto e per tutto.

Ma come bisogna fare?
 

  • Basta procurarsi due bottiglie di una bevanda gassata da due litri (è il formato più grande e sono solitamente del tutto trasparenti).
  •  Successivamente tagliarle a metà. Serviranno una bottiglia e un pezzo della seconda.
  • A questo punto inserire la parte superiore (quella con il collo della bottiglia) a testa in giù nella metà inferiore. In questo modo la serra riuscirà a stare in equilibrio da sola: in alternativa è possibile trovare un altro supporto e saltare questo step.
  • Il collo della bottiglia a testa in giù va riempito di terriccio: quello universale va benissimo, a meno che le piante che si intende far crescere non abbiano esigenze particolari.
  • Inserire poi la piantina nel terriccio e vaporizzare dell’acqua sul terreno e sulle foglie. Quindi richiudere la mini serra con la seconda metà superiore della bottiglia. In questo modo si creerà un ambiente caldo e umido perfetto per la crescita della piantina.

Questo procedimento può essere ripetuto più volte e realizzato anche con i fustini di latte o del detersivo. È fondamentale scegliere solo contenitori trasparenti.

Mini serra fatta in casa con contenitori di vetro

Un’altra tipologia di mini serra fai da te è realizzabile con contenitori di vetro. Porre alla base dei sassolini o dell’argilla espansa, poi uno strato di terriccio universale, quindi la pianta o le piante. Vaporizzare dell’acqua per creare il giusto grado di umidità. Richiudere con coperchio e il gioco è fatto.

Mini serra fatta in casa con tubi in PVC

Con i tubi in PVC è possibile creare delle serre modulari, cioè grandi o piccole a seconda della propria esigenza. Sono quindi soluzioni perfette e semi professionali per balconi o terrazzi, perché possono essere anche piuttosto estese garantendo una buona riduzione dei consumi energetici.

I tubi in PVC e le giunture necessarie a questa serra fai da te sono abbastanza economiche e molto facili da reperire. Non c’è bisogno di dotarsi di un diametro eccessivo: 3 o 4 centimetri di diametro possono bastare. Ma come bisogna fare?
 

  • L’ideale è iniziare dalla base, creando una struttura rettangolare, e poi alzando con i connettori a T le “pareti” della serra.
  • Con dei giunti da 45° è possibile quindi chiudere il tetto: darà altezza alla serra.
  • A questo punto la struttura è pronta. È possibile creare la tipica forma a casetta ma anche un parallelepipedo, che avrà solo meno volume in altezza.

Il vantaggio di una serra fai da te realizzata con i tubi in PVC è che è mobile . Al suo interno si possono inserire vasche e vasi con le piante da far crescere. Una volta sistemate le piante, è necessario coprire con della plastica o con dei teli appositi da comprare in ferramenta o al vivaio. È importante ricordarsi di vaporizzare sempre le piante per lasciare il giusto grado di umidità all’interno della serra.

Disporre di prodotti a Km 0, provvedere all’autosostentamento, ridurre gli sprechi energetici e ottimizzare i consumi. Saper costruire una serra in casa è dunque l’ideale per tagliare i costi della bolletta dell’energia elettrica. Come completare l’opera? Scoprendo le migliori offerte luce per casa di Acea Energia. Affidarsi a un fornitore di energia elettrica che rispetti l’ambiente è importante. Con Acea Viva puoi fare una scelta consapevole: adottando energia prodotta solo da fonti rinnovabili. Tra i vantaggi? Per 12 mesi il costo del componente Energia è bloccato e puoi adottare la Bolletta Web: digitale, gratuita, ecologica.

chiudi
Entra in MyAcea

Gestisci in totale autonomia il tuo contratto dall’area clienti

Attiva
la Bolletta Web

Paga
una fattura

Comunica
l'autolettura

Sottoscrivi
un nuovo contratto

 

Non sei registrato a MyAcea?

Crea adesso il tuo account.
Ci vorranno solo pochi minuti.

Registrati