Come risparmiare energia elettrica in casa:
10 consigli per te

Il risparmio energetico in casa comporta dei vantaggi non solo per la bolletta della luce, ma anche anche per l’ambiente e per la sua salvaguardia. Allora, come risparmiare energia elettrica? Non è un’impresa impossibile, si può fare ed è alla portata di tutti. Ad esempio, si può iniziare scegliendo un elettrodomestico con migliore efficienza energetica o sostituendo le lampadine alogene con quelle a LED. Vediamo insieme 10 consigli per risparmiare energia e ridurre i costi in bolletta.

Metodi per il risparmio energetico in casa

Il risparmio energetico è un argomento serio da non sottovalutare. I due grandi vantaggi di un consumo attento sono il risparmio economico in bolletta e una migliore ottimizzazione delle risorse. In sintesi, paghiamo meno per consumare meglio. A tal fine è fondamentale capire innanzitutto quali siano le nostre abitudini di consumo e i nostri orari. Una famiglia di quattro persone con orari di scuola e ufficio non avrà lo stesso tipo di consumo di una coppia con turni lavorativi di notte. Una volta compreso questo saremo in grado di rispondere alla domanda “come risparmiare energia?” e individuare i comportamenti opportuni da mettere in atto per ridurre gli sprechi.

Regole per risparmiare energia elettrica

Esistono vari modi per risparmiare energia, leggere con attenzione la bolletta ad esempio è il primo passo per farlo. Saper individuare le spese fisse e le spese accessorie o la tariffa di riferimento (bioraria o monoraria), diventa cruciale per capire se ci sono margini di miglioramento. La cosa migliore e più semplice da fare consiste nel raccogliere le ultime bollette dell’anno e confrontare lo storico dei consumi.

Come risparmiare energia in casa: 10 trucchi

Abbiamo detto che è importante, ma non abbiamo ancora spiegato come risparmiare energia elettrica in casa. Vediamo insieme 10 semplici trucchi che ti aiutano a farlo, quasi senza rendertene conto. 

Mano che sostituisce una lampadina alogena con una lampadina a basso consumo

1. Come risparmiare energia elettrica con elettrodomestici di ultima generazione

Il primo trucco è quello più costoso, ma anche quello che ripaga in maggior misura. Sostituire i grandi e piccoli elettrodomestici è sicuramente uno dei migliori consigli per risparmiare energia elettrica in casa. Gli elettrodomestici possono essere più o meno efficienti a livello energetico: a parità di consumi cioè, possono rendere in maniera diversa. Un elettrodomestico ad alto rendimento energetico, o ad alta efficienza energetica, consuma poco per svolgere la propria funzione (ad esempio, nel caso di una lavatrice, per svolgere un normale ciclo di lavaggio). L’efficienza energetica degli elettrodomestici è indicata per legge sulle etichette e la sua scala va da G ad A, dove A indica la classe di efficienza energetica più vantaggiosa. Sostituire gli elettrodomestici che fanno consumare più energia, specie se un po’ datati, con apparecchi più recenti e performanti è il primo passo per un risparmio di energia.

2. Contatori di energia per consumare meno

Il risparmio energetico in casa passa anche dall’uso di contatori di energia. Si tratta di misuratori piuttosto economici disponibili in commercio e segnalano quanta energia viene consumata da una determinata presa elettrica. Dotarsi di questi apparecchi può essere un buon modo per capire quale elettrodomestico consuma di più e quando è più conveniente azionarlo, così da poter risparmiare energia elettrica.

3. Come risparmiare sulla bolletta della luce con lampadine a basso consumo

Le lampadine alogene sono ancora molto diffuse, nonostante non siano più in produzione dal 2018. Perché? Perché è stato stimato che siano fonte di notevole (e ingiustificato) consumo energetico. Esistono delle alternative molto più convenienti, come le lampadine a fluorescenza o a LED. In particolare, le lampadine a LED offrono una resa eccezionale rispetto alle lampadine alogene e permettono di risparmiare luce elettrica fino al 90% rispetto a quelle ad incandescenza. Inoltre, seppur più costose rispetto alle lampadine tradizionali, rappresentano un investimento sicuramente vantaggioso in termini di durata, potendo raggiungere una vita minima di 15-20 anni. Inoltre, le lampadine LED costituiscono anche una scelta più ecologica: quando non funzionano più possono infatti essere riciclate, purché siano smaltite in modo corretto.

4. Risparmio energia: occhio al frigorifero

Tra i grandi elettrodomestici Il frigorifero è quello più ignorato. Eppure, è una delle cause più comuni di spreco energetico. Aprire e chiudere frequentemente l’anta del frigo (ma anche del freezer, sebbene sia più raro) comporta uno spreco di corrente elettrica. Inoltre, affinché l’efficienza energetica rimanga quella dichiarata dal produttore, bisogna prestare attenzione alla distanza tra il frigorifero e il muro, che non deve essere inferiore agli 8-12 cm. Anche il freezer merita un po’ di riguardo e va sbrinato regolarmente.

5. Prestare attenzione a cosa consuma di più in casa

Il condizionatore è un grande alleato in estate, ma non bisogna abusarne. Insieme a lavatrici e asciugatrici è uno nei maggiori responsabili dei consumi di energia. Specie in città può aiutare sensibilmente ad alleviare l’afa, è bene però, utilizzarlo solo quando è strettamente necessario. Nei mesi caldi, talvolta, è sufficiente lasciare le persiane chiuse per evitare il surriscaldamento dei locali, piuttosto che accendere il condizionatore. Quando acceso, inoltre, non deve scendere a temperature troppo basse ma rimanere di 6 gradi sotto alla temperatura esterna. In molte situazioni, è poi sufficiente azionare l’opzione di deumidificazione che aiuterà a rinfrescare gli ambienti senza immettere aria gelida e consumare inutilmente energia.

Scopri le nostre offerte 100% ECO per la tua casa


Luce e Gas 100% ECO

 

Luce da fonti rinnovabili e gas con compensazione delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Luce 100% Green

 

Energia elettrica
da fonti rinnovabili.

SCOPRI DI PIÙ

Gas 0% CO2

 

Gas con compensazione
delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

6. Usare programmi ECO per risparmiare energia elettrica

È sera, finalmente possiamo metterci a dormire dopo le ultime faccende domestiche e azioniamo un programma della lavastoviglie a caso, senza pensarci troppo. Ogni lavastoviglie, lavatrice e asciugatrice ha diversi programmi, adatti a diverse esigenze. Quando non abbiamo necessità particolari (per esempio un carico di bucato di sola seta), possiamo utilizzare il programma “ECO”, cioè di risparmio energetico, presente in tutti i più recenti elettrodomestici. Un buon metodo per risparmiare corrente elettrica.

7. Fasce orarie e risparmio energetico

Tra i trucchi per consumare meno energia elettrica un posto speciale spetta all’uso delle fasce orarie. 

Una tariffa bioraria, per esempio, consente di pagare di meno l’energia di sera e nei weekend, rivelandosi quindi la scelta ideale per una famiglia con orari scolastici o di ufficio. In questo caso se ci chiediamo quando fare la lavatrice per risparmiare corrente, la risposta sarà di sera.

8. Il consumo energetico occulto

Il consumo energetico occulto è quello che non vediamo e che non si fa notare. La televisione, il monitor del computer e il condizionatore rimangono in standby quando non li usiamo più: non sono propriamente spenti, perché rimangono pronti a essere richiamati all’azione. Come riconosciamo un elettrodomestico in standby da uno spento? Di solito gli apparecchi in standby hanno una lucina (o spia) rossa, che identifica lo stato di inattività. Come evitare il consumo occulto? Basta staccare la spina della corrente dagli elettrodomestici che non usiamo.

9. Stirare solo il necessario: non è una scusa

A molti non piace stirare, tuttavia questa attività consente a ciascuno di noi di avere vestiti in ordine. Allo stesso tempo, limitare questa attività solo agli indumenti che ne hanno realmente bisogno, può equivalere ad un consistente risparmio energetico.

10. Risparmiare energia con lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice al giusto carico

La questione è semplice. Caricare eccessivamente la lavatrice è deleterio: il bucato non verrebbe fuori pulito alla perfezione. Caricare poco la lavatrice è uno spreco inutile di energia. Lo stesso discorso vale per lavastoviglie e asciugatrice. Occorre avviare ogni ciclo di lavaggio con la giusta quantità di stoviglie o di kg di bucato. Come sapere qual è la giusta quantità? È segnata sul libretto di istruzioni, non ci si può sbagliare.

Risparmio bolletta luce: scegli la giusta offerta

Ora che hai capito come risparmiare energia elettrica, non ti resta che mettere in pratica queste semplici regole. Ma non è tutto qui. Perché per un risparmio davvero garantito, i giusti comportamenti in casa vanno anche abbinati alla scelta della migliore tariffa sul mercato. Con le offerte Luce e Gas 100% ECO di Acea Energia vai sul sicuro: puoi scegliere la tariffa che meglio risponde alle esigenze di consumo della tua famiglia. Oltre al risparmio scegli anche la sostenibilità con Luce 100% Green proveniente esclusivamente da fonti rinnovabili e Gas 0% CO2 con compensazione delle emissioni prodotte dai consumi grazie all’acquisto di crediti di carbonio. 

Scopri subito le tariffe Luce e Gas di Acea Energia e scegli la soluzione su misura per te e sostieni l’ambiente.

20 luglio 2022

 

 

chiudi
Scopri MyAcea Energia

L’area in cui puoi gestire in completa autonomia le tue forniture Luce e Gas

Comunica
l'autolettura

Controlla
i tuoi consumi

Attiva
la domiciliazione

Scegli
Bolletta web

 

Sei già cliente Acea Energia?

Accedi subito alla
tua area riservata

Accedi