Sistemi di illuminazione intelligente: accendi la lampadina con il telecomando!

Regolare le luci di casa senza alzarsi dal divano. Il concetto di illuminazione intelligente passa attraverso un dispositivo di facile utilizzo: la lampadina smart e la lampadina con telecomando. Le lampadine connesse rappresentano l’ultima frontiera nel campo dei sistemi intelligenti di illuminazione. Controllabili da smartphone, tablet o grazie ai più moderni assistenti vocali, le luci wifi si accendono e spengono a distanza, garantendo notevoli risparmi in bolletta. Le lampadine con telecomando, oltre alla capacità di connettersi alla rete, dispongono anche di collegamento bluetooth per dialogare con il telecomando (che può controllare un numero variabile di lampadine).
Vediamo come funziona un sistema di illuminazione intelligente e quali sono le migliori lampade connesse.

Cosa sono le lampadine smart

Una lampadina con telecomando rientra in una definizione più ampia di lampadine smart. Si tratta di dispositivi che sostituiscono le tradizionali lampadine a incandescenza introducendo il concetto di illuminazione connessa. Quando ci si chiede che cos’è la domotica, infatti, non si può prescindere da tutte le migliorie che rendono l’ambiente domestico tecnologicamente avanzato. Le lampade intelligenti sono dunque quelle in grado di connettersi ad internet e rappresentano uno dei prodotti più in voga dell’Internet of Things. L’Illuminazione Wi-Fi rientra nei sistemi di illuminazione intelligente e funziona anche tramite Bluetooth o con la connessione proprietaria di un sistema domotico. Quali sono i vantaggi di una lampadina connessa al cellulare e quanto permette di ottimizzare i costi rispetto a una lampadina a incandescenza?

Lampadine con telecomando e connesse

Lampadina con telecomando: come funziona

Rispetto alle lampadine a incandescenza, le lampadine smart non emanano raggi ultravioletti e hanno una durata maggiore. Come abbiamo avuto modo di capire finora, la lampadina con telecomando presenta diverse qualità:
 

  • Consumi ridotti
  • Accensione e spegnimento programmabili
  • Gestione da remoto

Per valorizzare l’ultima caratteristica, però, è necessario l’utilizzo dello smartphone. Per chi non ha familiarità con i device e con il controllo da remoto, esiste la soluzione delle lampadine con telecomando. Si tratta di lampadine smart con un un telecomando in dotazione che sostituisce, di fatto, il classico interruttore da parete. Mediante il telecomando si possono accendere e spegnere le luci, scegliere l’intensità della luce, regolare la temperatura e variare il colore. La lampadina con telecomando si connette tramite WiFi e bluetooth. Sul mercato si trovano sia lampadine con telecomando integrato che acquistabile separatamente.

Per migliorare il consumo energetico domestico, invece, oltre che dotarsi di un sistema di illuminazione intelligente, è indispensabile cercare la migliore offerta Luce Acea Energia per la tua casa.

 

Lampadina Lexman con telecomando

Tra i modelli più gettonati in commercio nel 2020 c’è la Lexman iDual One. Si tratta di una lampadina con telecomando di classe energetica A+, in vendita a un prezzo tra i 15 e i 20 euro. Dotata di un attacco spesso E-27, si serve della tecnologia Led RGB con cambio di colore. La sua potenza di illuminazione è pari a 806 lumen e il consumo è di 11,5 watt, equivalente a quello di una lampadina a incandescenza da 60 watt.

Lampadina con telecomando Philips

Capostipite delle lampadine smart con telecomando è però Philips, grazie alla sua gamma Hue. Nel 2020 i modelli più apprezzati della casa olandese sono senza dubbio Hue White Dimmer Switch e Hue Go. In grado di restituire una luce perfetta, sono personalizzabili a distanza e compatibili con tutti gli assistenti vocali. Anche in questo caso parliamo di una lampadina classe A+, con lumen di 806 e potenza di 9,5 watt. La durata media è di 25.000 ore, il prezzo è di 25 euro. Altri produttori di lampadine con telecomando sono Ikea, Lofter e Xiaomi.

Lampadine connesse a Google

Moltissime famiglie italiane hanno acquistato uno smart speaker con assistente vocale.  Amazon Alexa e Google Home sono due sistemi tra i più diffusi e diventano veri e propri hub per la smart home. Tra le moltissime opzioni, le lampadine connesse ad Alexa o a Google possono essere comandate con i soli comandi vocale. Anche le lampadine RGB connesse possono essere comandate tramite i Voice Assistant di Google o di Amazon. Le lampadine connesse con Google Home possono essere accese o spente tramite la voce o anche tramite l’app. Anche le lampadine dimmerabili possono essere governate tramite Google Home. Le lampadine dimmerabili sono quelle lampadine smart senza fili la cui intensità del fascio luminoso può essere regolata. Le lampadine dimmerabili sono la scelta ideale per la camera da letto.

Cosa è una lampada LED smart dimmerabile?

Una lampada LED dimmerabile è una grande novità degli ultimi anni. Rispetto alle normali lampadine, consentono una maggiore regolazione di intensità e di consumo energetico. La lampada dimmerabile permette di regolare l’intensità del fascio luminoso. Questo da un lato aumenta l’atmosfera di una stanza, a seconda dell’ora del giorno e delle esigenze, dall’altro ottimizza sensibilmente i consumi domestici. Regolare i consumi significa spendere di meno in bolletta e utilizzare la sola quantità di luce necessaria. Anche le lampade LED dimmerabili sono smart e senza fili. Possono essere connesse con facilità a qualsiasi hub per lo smart living, da Amazon Echo, Amazon Echo Plus a Google Home, Google Home mini e tutti gli altri dispositivi derivati. In questo caso, il controller centrale interno allo smart speaker può regolare non solo l’accensione, lo spegnimento e il timer della luce, ma anche l’intensità della stessa.

Lampadine connesse: i vantaggi per tutti

I vantaggi di un sistema integrato di illuminazione non riguardano solo il comfort e il risparmio in bolletta. Uno dei benefici più evidenti è anche la sostenibilità ambientale: un sistema di illuminazione intelligente permette di ottimizzare l’energia elettrica, migliorando l’efficienza energetica. Un altro plus molto importante, ma spesso ignorato, è la sua accessibilità. Le lampadine smart senza fili e comandabili con la voce grazie a sistemi come Google Home e Amazon Echo diventano un aiuto essenziale per le persone anziane o non autosufficienti. Pensiamo a una persona con difficoltà motorie che non abbia modo di alzarsi o spostarsi per accendere le luci di una stanza dal normale interruttore. Il comando vocale diventa un supporto incredibile nel migliorare la vita di tutti i giorni.

Amazon Echo e Echo Plus: lampadine connesse

Anche i dispositivi Amazon per la smart home diventano controller essenziali nell’integrazione delle lampadine smart senza fili in casa. Gli smart speaker Amazon Echo sono dotati di Bluetooth e di conseguenza è possibile configurare il sistema di lampadine pronunciando la frase “Alexa, trova dispositivi”. A questo punto, l’hub di Amazon avvierà la ricerca delle lampadine smart connesse e inizierà l’operazione di installazione. Dopo averla associata, sarà possibile governare ogni singola lampadina con il nome definito. Come per esempio “Alexa, accendi Luce Salotto”.

chiudi
Entra in MyAcea

Gestisci in totale autonomia il tuo contratto dall’area clienti

Attiva
la Bolletta Web

Paga
una fattura

Comunica
l'autolettura

Sottoscrivi
un nuovo contratto

 

Non sei registrato a MyAcea?

Crea adesso il tuo account.
Ci vorranno solo pochi minuti.

Registrati