Cambiamenti climatici: quali sono e come contrastarli

I cambiamenti climatici sono eventi naturali che si susseguono nel corso delle ere geografiche. Grazie allo studio del clima delle epoche preistoriche e analizzando i sedimenti e i fossili nei fondali marini, si è evinto che il cambiamento climatico è continuo. Le fasi di cambiamento del clima sulla Terra possono essere più o meno rapide. Un classico esempio sono le Ere glaciali. Quando però oggi parliamo di cambiamento climatico, intendiamo i cambiamenti di alcuni parametri sul clima attuale. Uno dei quali è il riscaldamento globale, ovvero l’innalzamento delle temperature medie che, dal 1880 al 2012, ha subìto una forte crescita. Quali sono gli attuali cambiamenti climatici in corso?

Cambiamento climatico attuale: cosa è l’effetto serra

L’effetto serra è il sistema naturale grazie al quale la Terra mantiene la propria temperatura in equilibrio. Questo perché i gas serra, naturalmente presenti nell’atmosfera del nostro pianeta, riescono a filtrare e in parte a riflettere le radiazioni del Sole.

L’effetto serra è quindi uno dei principali motivi per cui la vita sulla Terra è possibile. Senza questo sistema il nostro pianeta non riuscirebbe a mantenere una temperatura adatta alla maggior parte delle specie animali e vegetali oggi presenti. Grazie a questo fenomeno, infatti, la temperatura media sul nostro pianeta è di circa 14 °C, mentre senza la protezione dei gas serra nell’atmosfera sarebbe di -18 °C.

Cambiamenti climatici

Effetto serra antropico e l’innalzamento della temperatura

Cosa succede, però, quando i gas serra presenti nell’atmosfera sono troppi? Da circa 150 anni, infatti, con l’industrializzazione e l’intensificarsi dei trasporti, le attività dell’uomo hanno introdotto nell’atmosfera una quantità sempre maggiore di anidride carbonica e altri gas serra e anche l'impronta di carbonio è notevolmente aumentata.

L’effetto serra antropico, cioè generato dalle emissioni causate dalle attività umane, esaspera il meccanismo di termoregolazione del pianeta. In questo modo produce un innalzamento generale delle temperature globali.

In parole povere, più anidride carbonica immettiamo nell’atmosfera, maggiore sarà la capacità di trattenere calore. La conseguenza è l’innalzamento della temperatura media globale. Anche se in passato la temperatura della Terra ha registrato alcune impennate, queste non sono paragonabili a quelle più recenti. Nel Medioevo, per esempio, ci fu un periodo di clima piuttosto caldo: le temperature furono insolitamente sopra la media. All’Optimum climatico medievale (la definizione del periodo caldo medievale), più caldo, fece seguito un periodo più freddo, chiamato Piccola era glaciale. L’innalzamento che stiamo osservando dalla fine del 1800 a oggi è però molto più netto e continuativo. Nel decennio 2011-2020 l’aumento medio della temperatura globale rispetto all’era pre-industriale è stato di circa 1,1°C.

Scopri le nostre offerte 100% ECO per la tua casa


Luce e Gas 100% ECO

 

Luce da fonti rinnovabili e gas con compensazione delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Luce 100% Green

 

Energia elettrica
da fonti rinnovabili.

SCOPRI DI PIÙ

Gas 0% CO2

 

Gas con compensazione
delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Quali sono le cause del cambiamento climatico attuale?

Il mantenimento della temperatura media sul nostro pianeta dipende dalla combinazione di sei fattori:

  • il calore interno del pianeta;
  • l’irraggiamento solare;
  • l’effetto delle correnti oceaniche e dell’evaporazione marina;
  • la presenza dell’atmosfera;
  • l’effetto serra naturale;
  • l’emissione di grandi quantità di CO2, metano e altri gas serra.

La variazione di uno di questi fattori può indurre una modifica della temperatura globale della superficie e dell’atmosfera terrestre.

Quali sono gli effetti del cambiamento climatico?

Il global warming, o riscaldamento globale, ha un impatto non certo trascurabile su tutto il nostro pianeta. Le temperature più elevate, il clima secco, la mancanza di precipitazioni e gli incendi sono fenomeni che comportano una perdita di equilibrio importante dell’ecosistema e della sua biodiversità.

Cambiamenti climatici

Come combattere il cambiamento climatico?

Il cambiamento climatico attuale deve essere combattuto su più fronti. I governi si stanno impegnando a prendere provvedimenti sempre più incisivi grazie alla Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Questo trattato ambientale, conosciuto anche come Accordi di Rio, punta alla riduzione delle emissioni dei gas serra, alla base del surriscaldamento globale. Dal momento che gli Accordi di Rio, del 1992, non erano vincolanti, i Paesi firmatari decisero di adottare ulteriori misure che prevedessero limiti obbligatori. Il più famoso di questi è il protocollo di Kyoto, adottato nel 1997. Ogni anno, per valutare il progresso nei confronti del cambiamento climatico e gli impegni rispettati delle varie nazioni, sono organizzate delle Conferenze Onu sul cambiamento climatico. Nel 2016 si è svolta la COP 21, a Parigi, che ha prodotto l’Accordo di Parigi. L’ultima conferenza è stata quella di dicembre 2019, svoltasi a Madrid. Nel 2020, a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, la Conferenza Onu sul cambiamento climatico è stata rinviata e al 2021. La COP 26 si terrà a Glasgow, nel Regno Unito, dal 1° al 12 novembre 2021. La Conferenza COP 26 è organizzata dal Regno Unito in partenariato con l’Italia.

Cosa possiamo fare noi per rispettare l’ambiente

Mentre le istituzioni lavorano per regolamentare le emissioni, è importante anche adottare uno stile di vita sostenibile tutti i giorni. Il rispetto dell’ambiente e il nostro futuro dipendono anche dalle nostre azioni. Una mobilità sostenibile, senza emissioni, ad esempio con l’utilizzo di e-bike e monopattini elettrici, è un’opzione che chi vive in città può considerare in virtù anche delle agevolazioni ad oggi presenti. Ridurre il consumo di plastica ed eliminare quella usa e getta, è un comportamento virtuoso che non comporta un eccessivo sforzo, ma che ha un grande impatto sul pianeta. Anche prediligere l’acquisto di capi di abbigliamento second hand, e arredare casa utilizzando materiali di riciclo forniscono un grande contributo, così come scegliere offerte Luce e Gas 100% ECO. Il rispetto dell’ambiente passa anche attraverso i piccoli gesti quotidiani.

 

chiudi
Entra in MyAcea

Gestisci in totale autonomia il tuo contratto dall’area clienti

Attiva
la Bolletta Web

Paga
una fattura

Comunica
l'autolettura

Sottoscrivi
un nuovo contratto

 

Non sei registrato a MyAcea?

Crea adesso il tuo account.
Ci vorranno solo pochi minuti.

Registrati