World Cleanup Day: la raccolta di rifiuti più grande del pianeta

La più grande azione civica sociale globale. Concepito nel 2018 dall’Organizzazione non governativa (ONG) estone “Let’s Do It! World”, il World Cleanup Day si celebra ogni anno a settembre. Ma in cosa consiste la “Giornata della Pulizia Mondiale” e quali obiettivi persegue? Vediamo insieme le tappe principali della giornata ecologica per la raccolta dei rifiuti, come funziona il World Cleanup Day 2021 e quali sono le nazioni coinvolte.

Cos’è il World Cleanup Day

Il World Cleanup Day è una delle giornate mondiali dedicate all’ambiente che coinvolge milioni di volontari provenienti da tutto il mondo e si svolge a cadenza annuale dal 2018. Durante questo giorno, chi aderisce partecipa ad azioni di pulizia e mappatura dei rifiuti. Gli eventi sono ospitati in tutto il mondo: nel 2020 hanno preso parte all’iniziativa più di 160 paesi per un totale di oltre 11 milioni di persone. Durante il World Cleanup Day 2020, nonostante le numerose restrizioni imposte dall’epidemia di Covid-19, numerosi volontari in tutto il mondo si sono riuniti per liberare il pianeta dalla spazzatura. I rifiuti raccolti sono stati prelevati da ogni tipo di ambiente: dai parchi alle strade in città, dalle spiagge ai fiumi, senza dimenticare i boschi. Quello che rende speciale questa iniziativa, secondo gli organizzatori del World Cleanup Day, è proprio la capacità di riunire persone in tutto il globo, cooperando e collaborando tutti insieme per il fine comune di far respirare l’ambiente. Ogni Paese, infatti, è libero di attrezzarsi in autonomia, organizzando eventi che coinvolgano cittadini e comunità e mettendo così in dialogo tutti i livelli della società. Dai cittadini, alle aziende e al governo. Dal 2018, il World Cleanup Day ha riunito milioni di persone, tutte con l’obiettivo di prendere parte alla più grande giornata di pulizia ambientale e di raccolta dei rifiuti nella storia dell’uomo. Proprio il primo anno ha coinvolto quasi 18 milioni di volontari provenienti da 157 Paesi che hanno raccolto quasi 90.000 tonnellate di rifiuti. Nel 2019 le persone che hanno deciso di prendere parte a questa epica impresa sono ulteriormente aumentate, arrivando a i 21 milioni. Gli eventi si sono susseguiti in centinaia di Paesi, dalla Nuova Zelanda alle Hawaii.

World CleanUp Day

World Cleanup Day 2021: che tipo di eventi si sono svolti?

I Paesi che decidono di aderire al World Cleanup Day 2021 possono scegliere di organizzare eventi tematici. Gli argomenti prescelti per quest’anno riguardano l’economia circolare, le rinnovabili, le organizzazioni non governative, la mobilità, l’energia, programmi di educazione e di prevenzione nella gestione dei rifiuti.

Scopri le nostre offerte 100% ECO per la tua casa


Luce e Gas 100% ECO

 

Luce da fonti rinnovabili e gas con compensazione delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Luce 100% Green

 

Energia elettrica
da fonti rinnovabili.

SCOPRI DI PIÙ

Gas 0% CO2

 

Gas con compensazione
delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Gli eventi del World Cleanup Day 2021 in Italia

Gli altri eventi, al di fuori della capitale, previsti per il World Cleanup Day 2021 in Italia sono stati:

  • Santo Stefano al Mare (IM): tra Imperia e Sanremo, i liguri hanno organizzato una giornata di spiaggia e pulizia in occasione del World Cleanup Day 2021. Le attività si innestano in quelle del progetto SeaTy che già lavora per la tutela della Secca di Santo Stefano, paradiso subacqueo da tutelare e valorizzare.
  • Massafra (TA): tappa del meraviglioso Cammino materano che collega Matera a Brindisi, è anche un luogo tristemente ricco di discariche abusive e rifiuti da ripulire. Il 18 settembre i volontari si sono concentrati in quest’area anche per dare risalto a una zona ingiustamente troppo poco sotto ai riflettori.
  • Foce del fiume Galeso (TA): i cittadini pugliesi hanno potuto scegliere tra Massafra e la raccolta dei rifiuti alla foce del fiume Galeso. Luogo splendido e magico da riscoprire, tutelare e preservare nella sua biodiversità.
  • San Filippo del Mela (ME): non sono rimasti a guardare nemmeno gli abitanti della Sicilia, che hanno organizzato una pulizia della cittadina messinese.
World CleanUp Day

World Cleanup Day 2021: gli eventi a Roma

Con centinaia di eventi in tutto il mondo, l’Italia è stata in prima fila in quanto a partecipazione. Il World Cleanup Day in Italia è stato organizzato dall’associazione Let’s do it Italy e raccoglie un totale di dieci eventi. Capofila è stata la provincia di Roma con ben sei eventi organizzati sul litorale romano e in città.

  • Tor San Michele: la torre costiera si trova a Ostia, nella zona dell’idroscalo, e risale al sedicesimo secolo, costruita da Michelangelo Buonarroti. Abbandonata in seguito alla Seconda guerra mondiale, la torre è stata recentemente riaperta in via del tutto straordinaria, ma non è visitabile e versa in stato di abbandono. La torre è circondata da diverse discariche abusive. L’evento organizzato ha puntato a bonificare, ma sono incluse anche visite guidate all’Oasi Lipu, attività didattiche, escursioni sul Tevere e birdwatching.
  • Sentiero Pasolini: percorso ciclopedonale lungo 17 km che parte da Roma fino a raggiungere il litorale. Oggi è un non luogo che costeggia il fiume Tevere. Le attività del World Cleanup Day 2021 Italia si sono concentrate sul plogging (ossia un’attività sportiva che consiste nel correre mentre si raccolgono i rifiuti) e sui laboratori per bambini.
  • Parco del Tevere della Magliana: inaugurato nel 2014 e abbandonato pochi anni dopo, nel 2020 sono stati stanziati nuovi finanziamenti dalla Regione Lazio per recuperare l’area verde dedicata ai cittadini. Sono state messe in atto attività di riqualificazione di arredi urbani, raccolta dei rifiuti, laboratori per bambini e attività sportive.
  • Riva Ostiense: tra il Ponte di Ferro, viale Marconi e il Gasometro, questa zona è stata riqualificata negli ultimi anni, grazie anche agli interventi di associazioni come Retake Roma. Adorata da runner, ciclisti e da chi pratica yoga, l’obiettivo è migliorare la fruibilità della zona tramite l’installazione di attrezzature sportive.
  • Scalo De Pinedo: tra Ponte Matteotti e Ponte Nenni, nella zona di Flaminio, questo scalo poco conosciuto, ma di notevole importanza, è oggi vandalizzato. Le attività si sono concentrate sulla richiesta alle istituzioni per la rimozione delle scritte sul marmo e la riqualificazione del monumento, e al recupero delle plance dedicate alla storia del ponte. Sarà inoltre organizzata una regata in canoa per raccogliere i rifiuti ai bordi del fiume.
  • Ponte Salario e Valle dell'Aniene: la confluenza del fiume Aniene nel Tevere ha un forte valore sia storico che naturalistico. La riserva naturale dell’Aniene è una delle aree più importanti della città. Retake ha in programma di realizzare un museo diffuso lungo gli 800 metri: dal ponte fino all’incontro tra i due fiumi. Sono previste bonifiche preventive, mentre durante l’evento dedicato al World Cleanup Day 2021 si sono svolte attività di plogging (raccogliere i rifiuti mentre si corre) visite guidate e laboratori per bambini.

Energia green e rispetto per l’ambiente

Il World Cleanup Day è una nobile iniziativa che coinvolge tutto il mondo, ma il rispetto per l’ambiente non dovrebbe avere bisogno di un appuntamento annuale. Infatti il contributo di tutti noi può esser dato ogni giorno scegliendo le offerte 100% ECO di Acea Energia. Con le offerte Luce 100% Green e Gas 0%CO2 si sceglie infatti la sostenibilità, grazie all’energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili e alla compensazione dell’anidride carbonica prodotta dai consumi di gas. Ogni giorno tutti noi dovremmo scegliere un futuro pulito e sostenibile.

chiudi
Entra in MyAcea

Gestisci in totale autonomia il tuo contratto dall’area clienti

Attiva
la Bolletta Web

Paga
una fattura

Comunica
l'autolettura

Sottoscrivi
un nuovo contratto

 

Non sei registrato a MyAcea?

Crea adesso il tuo account.
Ci vorranno solo pochi minuti.

Registrati