Come risparmiare sulla luce in casa: 5 consigli

Come risparmiare sulla luce? Una domanda a cui sembrerebbe difficile rispondere, anche se a ben vedere la soluzione è a portata di mano. Gli utenti hanno diverse necessità: vogliono assicurarsi una bolletta poco costosa e senza strane sorprese; meglio se il fornitore a cui decidono di affidarsi rispetta l’ambiente ed evita sprechi inutili e dannosi; sono alla ricerca di sconti, bonus e un servizio clienti efficiente 24 ore su 24 ore. Fare attenzione ai consumi in maniera consapevole è il primo passo per capire come pagare meno la luce. Ecco qui un elenco di 5 azioni che ci consentono di vivere in una casa più sicura, che contiene i consumi e rispetta l’ambiente.

1) Come risparmiare sulla bolletta della luce: è possibile grazie a impianti smart

Non solo elettrodomestici di classe energetica elevata: per un risparmio sulla luce ottimale è importante rendere la propria casa sempre più smart. Un’abitazione supportata dalla domotica consente un notevole risparmio di luce e tempo: è sufficiente un impianto elettrico automatizzato che permette di gestire e regolare l’illuminazione di casa anche da remoto per ottenere un risparmio tra il 20 e il 40% di energia, arrivando fino al 50-60% se dotato di un sistema di sensori.

Come risparmiare energia elettrica

2) Attenzione al forno

Introdurre qualche buona abitudine può aiutarci a pagare meno la luce. Forse non tutti sanno infatti che ridurre il numero di volte in cui si apre il forno elettrico mentre è in funzione o scegliere ad esempio la funzione ventilata, sono piccoli ma utili accorgimenti per evitare sprechi e consumare meno energia. La modalità “ventilato” fa circolare l’aria calda uniformemente e velocizza i tempi di cottura dei cibi, risparmiando almeno un terzo dell’energia rispetto a un forno statico. Assolutamente da evitare invece è il preriscaldamento, ma se non se ne può fare a meno il consiglio è quello di fare attenzione ai tempi e non lasciare il forno accesso inutilmente a lungo, meglio ad esempio preriscaldare quando si è pronti a infornare il piatto. Occhio alla pulizia dopo ogni utilizzo: i residui di cibo sono una delle principali cause di dispendio energetico in fase di accensione.
Al forno tradizionale è preferibile comunque il microonde, che consuma la metà e cuoce i cibi più velocemente.

3) Lampadine: come risparmiare sulla luce usando quelle più smart

Lampade intelligenti o a basso consumo energetico la luce sostituendo le vecchie lampadine a incandescenza con quelle di ultima generazione per pagare meno la luce. Per ogni stanza o ambiente ce n’è una adatta.

  • Le lampade alogene consentono un risparmio del 30% rispetto a quelle tradizionali e sono perfette per ambienti non molto ampi in cui è sufficiente un’illuminazione limitata, concentrata su piccole superfici (una scrivania o una postazione di lavoro) o dove è necessario accendere la luce frequentemente (ad esempio per fare lavori di precisioni, nei musei o nelle gallerie per illuminare oggetti preziosi).
  • Se vogliamo illuminare un ambiente esterno della nostra abitazione come un giardino o un balcone, meglio invece usare le lampade solari. Sono munite infatti di un piccolo pannello solare, che durante il giorno accumulerà abbastanza energia da garantire l’illuminazione necessaria di sera. Sulla bolletta l’impatto è zero.
  • Le lampadine a LED sono le più convenienti in termini di risparmio energetico ed economico misurabili sul lungo periodo, a fronte di un costo iniziale più elevato rispetto a quello delle vecchie lampade a incandescenza. Consumano infatti circa il 90% in meno, ma emettono la stessa quantità di luce e durano più a lungo (fino a 50 mila ore)*.
  • Lampade smart. Sono l’ultima frontiera dell’illuminazione a basso consumo, possono infatti essere gestite a distanza anche mentre siamo fuori casa: basta scaricare l’app dedicata sul proprio smartphone. Da quel momento potremo programmare da remoto l’accensione e lo spegnimento e persino regolarne l’intensità e il colore.
Come risparmiare energia elettrica

4) Consumare luce quando costa meno: fasce e risparmio energetico

Quando costa meno la corrente? È questa la domanda che dobbiamo farci per abbattere ulteriormente i costi in bolletta. Il prezzo della luce non è sempre lo stesso, ma cambia in base al giorno e all’orario in cui la si utilizza.
Ecco perché esistono due tipi tariffa: monoraria e bioraria o a fasce.

La tariffa monoraria è quella per cui il costo della componente energia è sempre lo stesso. Si paga in base al consumo, sì, ma il prezzo della materia prima non varia in base all’orario. È perfetto per quelle famiglie che sono spesso in casa anche in orario di ufficio e nei weekend e per cui sarebbe un problema non poter avviare un ciclo di lavastoviglie dopo pranzo.

La tariffa bioraria invece, è quella per cui il costo della componente energia varia in base alle fasce orarie ed è leggermente inferiore, ad esempio, di sera e durante il weekend. In questo caso occhio a quando fare la lavatrice: per risparmiare sulla luce meglio avviare un carico di sera, perché costerà di meno che farlo a metà mattinata. Ne consegue che in alcune fasce il risparmio energetico sarà maggiore che in altre.

5) Scegli Acea Energia: fasce orarie e risparmio garantito

L’ultimo consiglio su come pagare meno la luce è anche il più importante. È vero, risparmiare luce è un atto doveroso non solo nei confronti delle nostre finanze, ma anche verso l’ambiente e il pianeta. Consumare di meno, e meglio, è in generale un’abitudine corretta.

Trova la soluzione che fa per te consultando le offerte Luce e Gas 100% ECO di Acea Energia. Con Acea Energia avrai al tuo servizio un gestore affidabile e trasparente che con Luce 100% Green utilizza energia elettrica attestata da “Garanzia d’Origine”, la certificazione elettronica che dimostra l’origine rinnovabile delle fonti utilizzate per la produzione di energia elettrica.



NOTE

* https://innovazione.tiscali.it/innova-italia/articoli/passaggio-al-led-domestico-analisi-del-risparmio/

Scopri le nostre offerte 100% ECO per la tua casa


Luce e Gas 100% ECO

 

Luce da fonti rinnovabili e gas con compensazione delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Luce 100% Green

 

Energia elettrica
da fonti rinnovabili.

SCOPRI DI PIÙ

Gas 0% CO2

 

Gas con compensazione
delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

20 luglio 2022

 

 

chiudi
Scopri MyAcea Energia

L’area in cui puoi gestire in completa autonomia le tue forniture Luce e Gas

Comunica
l'autolettura

Controlla
i tuoi consumi

Attiva
la domiciliazione

Scegli
Bolletta web

 

Sei già cliente Acea Energia?

Accedi subito alla
tua area riservata

Accedi