Guida pratica allo smaltimento delle lampadine: ecco come
e dove smaltire le lampadine usate

La raccolta differenziata è una alleata preziosa per la corretta gestione dei rifiuti domestici. Alcune categorie di rifiuto sono piuttosto intuitive, altre sono più complicate da decifrare. Il cartone della pizza, generalmente, se è pulito va nella carta, ma se è sporco va nell’indifferenziata. La carta da forno tradizionale, pulita o sporca che sia, deve essere gettata nell’indifferenziata, così come gli scontrini, composti da una carta termica speciale. I fazzoletti, puliti o sporchi, solitamente vanno nel bidone dell’organico. E le lampadine? A colpo sicuro chi sa dire dove si smaltiscono le lampadine una volta rotte, fulminate o esaurite? Vediamo qual è la procedura corretta per lo smaltimento delle lampadine a fine ciclo.

I rifiuti RAEE

I RAEE, ossia Rifiuti di Apparecchi Elettrici/Elettronici sono una categoria particolare di rifiuti che è composta da 5 sottocategorie. I RAEE sono apparecchi o oggetti elettrici ed elettronici così suddivisi.
 

  • RAEE R1: comprende i grandi apparecchi di refrigerazione (come i frigoriferi e i congelatori), ma anche per il condizionamento (come condizionatore e climatizzatore).
  • RAEE R2: chiamati anche “grandi bianchi”, questa categoria include lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, stufe elettriche, forni a microonde, altri apparecchi elettrici per il riscaldamento e per la cottura.
  • RAEE R3: comprende TV e monitor con o senza tubo catodico.
  • RAEE R4: comprende generalmente i piccoli elettrodomestici e include apparecchi informatici, telefoni, smartphone, ma anche giocattoli elettrici e apparecchi di illuminazione come lampade da tavolo.
  • RAEE R5: comprende le sorgenti luminose, cioè tubi fluorescenti, lampade fluorescenti compatte, lampade a vapori di sodio a bassa pressione e lampade a LED.
Smaltimento delle lampadine

Smaltimento lampadine: come smaltire le lampadine usate

Le lampadine fanno quindi parte dei rifiuti RAEE e possono essere generalmente riciclate. A condizione, ovviamente, che siano differenziate nel modo corretto. Dove smaltire le lampadine a basso consumo? Sicuramente non nel vetro, perché non sono composte solo di questo ma anche di altri materiali, né, ovviamente, nell’indifferenziato. Dipende però dalla tipologia della lampada stessa. Vediamo dove smaltire le lampadine per ogni categoria.

Smaltimento lampadine LED

Negli ultimi anni le lampadine a incandescenza o le lampade alogene sono uscite, progressivamente, fuori commercio. Sono infatti fonti luminose che consumano molta energia. Col passare degli anni, le lampade a risparmio energetico o a basso consumo sono diventate sempre più diffuse e soprattutto accessibili a livello economico. Le lampadine a LED sono lampade a basso consumo: a parità di luminosità, utilizzano molta meno energia elettrica rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza. A fine mese, quindi, l’impatto sulla bolletta si fa sentire con risvolti positivi. Questa soluzione presenta un altro grande vantaggio: una durata molto più lunga. Ma quando non funzionano più, dove si smaltiscono le lampadine a LED?

In quanto Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche R5, per smaltire correttamente le lampadine a LED esistono tre opzioni:
 

  1. Nei centri di raccolta o isole ecologiche del proprio Comune accreditati al sistema RAEE.
  2. Presso un punto vendita al momento dell’acquisto di un prodotto nuovo equivalente.
  3. Nei punti vendita della grande distribuzione, anche senza obbligo di acquisto.

Scopri le nostre offerte 100% ECO per la tua casa


Luce e Gas 100% ECO

 

Luce da fonti rinnovabili e gas con compensazione delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Luce 100% Green

 

Energia elettrica
da fonti rinnovabili.

SCOPRI DI PIÙ

Gas 0% CO2

 

Gas con compensazione
delle emissioni di CO2.

SCOPRI DI PIÙ

Dove si smaltiscono le lampadine: tutte le lampadine considerate RAEE R5

Come abbiamo visto, le lampadine RAEE R5 vanno smaltite all’isola ecologica o in negozio. Oltre alle lampadine a LED, quali altre sorgenti luminose subiscono lo stesso trattamento? Ecco l’elenco.
 

  • Tubi fluorescenti.
  • Lampade fluorescenti compatte.
  • Lampade a scarica ad alta intensità.
  • Lampade a vapori di sodio a bassa pressione.
  • Lampade ad alogenuri metallici.

Smaltimento lampadine usate: dove smaltire lampadine alogene o a incandescenza

Nonostante siano da anni fuori commercio e fuori produzione, ancora oggi molte case italiane adottano lampadine alogene o a incandescenza. Questo tipo di lampada, purtroppo, non è riciclabile. A differenza delle lampade di nuova generazione e a basso consumo, infatti, le lampade alogene e a incandescenza non sono considerate RAEE, cioè rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Questo tipo di lampadina deve quindi essere conferita nella raccolta indifferenziata. Anche per questo motivo, è opportuno sostituire, a fine vita, le lampadine energivore con quelle di ultima generazione.

Smaltimento delle lampadine

Smaltimento lampadine: come trovare il centro di raccolta accreditato RAEE

Le lampadine considerate RAEE di tipo R5 possono essere conferite in negozio o al centro di raccolta accreditato RAEE. Ma come capire se l’isola ecologica del nostro Comune è accreditata RAEE? È molto semplice. Innanzitutto, quasi tutti i centri di raccolta comunali lo sono. Per essere sicuri, però, esistono diverse opzioni.

  1. Verificare sul sito del Comune.
  2. Verificare sul sito dell’azienda che si occupa della gestione delle isole ecologiche.
  3. Verificare sulla mappa del sito EcoLamp, cioè il Consorzio che si occupa del Recupero di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Sarà così possibile scoprire velocemente il centro di raccolta più vicino, abilitato alla raccolta e allo smaltimento di dispositivi elettrici ed elettronici.

Smaltire le lampadine correttamente è uno dei primi passi verso la tutela dell’ambiente. Le nuove lampadine hanno molti vantaggi: consumano meno energia elettrica, durano più a lungo, possono essere riciclate quasi del tutto (se smaltite correttamente), ci fanno spendere di meno in bolletta e possono essere gestite anche a distanza, come nel caso delle lampadine con telecomando o collegate alla domotica.

Risparmiare con le offerte luce di Acea Energia

Così come le lampadine non sono tutte uguali, anche il fornitore di energia elettrica può fare la differenza. Con le offerte luce di Acea Energia puoi scegliere tra diverse soluzioni, ma in ogni caso sei sicuro di fare una scelta al 100% green, perché tutta l’energia fornita è prodotta esclusivamente da fonti di energia rinnovabili attestate dalla "Garanzia d'Origine".

22 dicembre 2021

 

 

chiudi
Scopri MyAcea Energia

L’area in cui puoi gestire in completa autonomia le tue forniture Luce e Gas

Comunica
l'autolettura

Controlla
i tuoi consumi

Attiva
la domiciliazione

Scegli
Bolletta web

 

Sei già cliente Acea Energia?

Accedi subito alla
tua area riservata

Accedi